Cos’è la meditazione?

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
26 aprile 2010 In Meditazione

meditazioneNonostante tutta la sua popolarità, pochi veramente sanno che cosa sia la meditazione. Alcuni credono che la meditazione sia concentrarsi mentalmente su qualche cosa, altri pensano che meditare sia immaginare qualche cosa che dia pace e serenità.
In realtà, la meditazione è uno stato di profonda pace che si raggiunge quando la mente si acquieta pur rimanendo completamente vigile.

Esercizi, pose e controllo del respiro, non corrispondono veramente ad una meditazione, ma sono solo dei metodi per riequilibrare la propria postura e controllare alcune funzioni vitali. A lungo andare, la loro pratica, senza un vero fine di realizzazione spirituale, può portare allo squilibrio del canale destro (il canale solare) del nostro sistema energetico, perché ci spingono continuamente a concentrarci sulla tecnica.

Come abbiamo detto, la meditazione è un stato di consapevolezza senza pensieri: non si fa la meditazione, si è in meditazione. Si può stare in meditazione anche esprimendo la propria gioia in una attività creativa piuttosto che rimanendo fermi nella posa del loto sulla cima di una montagna. La vera meditazione porta ad uno stato di pace profonda, in cui la mente è calma e silenziosa ma vigile.

Questo stato di consapevolezza senza pensieri non può essere ottenuto tramite uno sforzo mentale: in tal modo, infatti, useremmo la mente per fermare la mente stessa!
Lo stato di consapevolezza senza pensieri si realizza, invece, quando si crea dentro di noi uno stato di benessere generale che acquieta tutti i nostri umori e tensioni. A consentire che questo processo di rasserenamento avvenga in maniera spontanea e semplice, è un’energia che risiede in noi, nel nostro osso sacro. Una volta attivata, essa va a calmare ed equilibrare tutto il nostro sistema energetico. Essa viene chiamata in sanscrito Kundalini.
Con la pratica costante della meditazione spontanea di Sahaja Yoga, è possibile raggiungere un stato di benessere generale e permanente.

La meditazione non è

Concentrazione

La concentrazione è uno sforzo per fissare l’attenzione su un particolare oggetto o idea per un periodo più o meno lungo.

Fenomeni extrasensoriali

Suoni, voci, colori e movimenti involontari non hanno nulla a che fare con la vera meditazione e con la spiritualità. Sono sintomi di perdita di consapevolezza e perdita di controllo del nostro essere.

Esercizi di contorsionismo

Esercizi posturali e di respirazione non costituiscono la meditazione. Possono aiutare a migliorare il proprio aspetto fisico e posturale e può essere una base per poi raggiungere lo stato meditativo. Con la pratica di queste tecniche senza una finalità di crescita spirituale si ottengo risultati molto limitati.

Sforzo mentale

Se cerchiamo di sforzarci mentalmente di restare senza pensieri, è ovvio che in questo modo si instauri un circolo vizioso, i risultati potrebbero essere deludenti e farci credere che la meditazione non funzioni.

L’Angolo del Buonumore

Questa simpatica animazione ci mostra quali possano essere i rischi dell’iperattività e del dedicarsi troppo allo sviluppo di capacità fisiche piuttosto che alla ricerca di un’armonia completa di tutte le sfere del nostro essere: fisica, emotiva, emozionale e spirituale.

Yogin experience 🙂



di Silvana Donato

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, se sei d’accordo, ti invitiamo a proseguire su questo sito.