Categoria «Nabhi»

Il fantasma del materialismo

26 marzo 2014 Inserito in Discorsi, Nabhi

Il Materialismo è proprio come un Fantasma. Si tratta di un orribile demonio apparso nelle teste degli americani e da loro a tutti voi. Questo Materialismo è una cosa orribile, è così ridicolo, vergognoso e non si addice ad un essere umano. Persino un cane odierebbe un tale materialismo vedendo a quale livello sono giunti gli esseri umani!
Questo materialismo rende le persone assolutamente sfacciate. Per esempio, una signora non avrà scrupoli nel domandare ad un’altra signora: “Non avresti, per caso, preso i miei cucchiai?”, e non proverà alcun senso di vergogna.

Bambini e soldi

I bambini imparano presto che tutto ciò che non si può comprare non ha valore… e che tutto ciò che si compra lo perde molto presto.

In India, quando eravamo piccoli, e questo faceva parte della nostra cultura, ci era stato detto che se qualcuno avesse perso una spilla in casa nostra, dovevamo tenerla da conto e poi restituirla. Nel caso in cui avessimo perso un diamante in casa altrui, non dovevamo fare domande sull’accaduto, non era considerato un atteggiamento educato. Quello che ha veramente valore non è il diamante, ma sono i legami, l’amicizia e le emozioni degli esseri umani che vanno veramente rispettati.
Come potreste chiedere una cosa del genere? Se realmente il vostro diamante si trovasse in casa di qualcuno, sarebbe trovato e quindi restituito. Ma se voi non fate domande e nessuno vi dice nulla in proposito, potete essere certi che il diamante non è in quel luogo. E se anche lo fosse, che importanza avrebbe questo fatto? Che cos’è poi un diamante? Se siete voi a metterlo e sono loro, che importanza ha tutto questo?

Nella casa di mio padre tutte le porte erano sempre aperte, tutte le porte, giorno e notte. Non ci fu mai nessun ladro, perché vedendo tutto aperto e non chiuso a chiave, si pensava che non vi fosse nulla di prezioso. Ci fu un solo furto, quando un ladro introdottosi in casa ci portò via un giradischi. Così il giorno dopo lo scoprimmo e mio padre disse, “Poverino, era appassionato di musica ed è per questo che ha preso il giradischi, ma ha dimenticato di prendere i dischi, altrimenti come fa ad ascoltare la musica?” Allora mia madre disse per scherzare,  “Allora faresti bene a mettere un annuncio ora: quello che mi ha rubato il grammofono dovrebbe venire a prendersi i dischi che sono disponibili per lui.” È così naturale sapete. Lui aveva pensato che noi abbiamo soldi dopotutto, mentre quel tipo non li aveva e voleva sentire della musica. E così mio padre aveva detto ,  “Va bene.” Altrimenti lui era un avvocato penale e conosceva la legge molto bene. Egli era anche un politico e a que tempo il sentimento fra i politici era di elevare lo standard delle persone che avevano un tenore di vita molto basso.

..

Continua a leggere »
Commenti disabilitati su Il fantasma del materialismo

Tutti gli articoli

go to the top
go to the top