Shri Hanuman: il principio sottile del canale destro

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
26 maggio 2013 In Canali energetici, Mantra

Quando era ancora bambino, al piccolo Hanuman fu detto di controllare il sole; allora lui – avendo il potere di volare e di diventare infinitamente grande – decise di mangiarlo, proprio come si fa con un dolcetto. Pensò che sarebbe stato molto più semplice controllare il sole se lo avesse avuto dentro di sé.

Shri Hanuman porta l'erba sanjivani con tutta la montagnaQuesto breve aneddoto ci mostra sia il carattere di Hanuman (che chiameremo Shri Hanuman, dove Shri è un termine onorifico) e la sua missione. Il compito di Shri Hanuman è infatti quello di prendersi cura del canale destro degli esseri umani, che è il canale solare (in sanscrito Pingala Nadi). Il Pingala Nadi ci da l’energia per l’azione.
Shri Hanuman è un uomo con le sembianze di scimmia; anche da adulto, è sempre come un bambino:  innocente e dinamico. Lui ha molta energia ed è molto efficiente. Quando tutti stanno pensando cosa fare per risolvere un problema, lui si è già avviato per risolverlo; non è impulsivo, ma estremamente efficiente, perché sa sempre cosa fare e come farlo, anche quando si tratta di un compito quasi impossibile. Proprio come quando andò a trovare l’erba curativa per salvare il fratello di Shri Ram (vedi Ramayana).

Il fratello di Shri Rama era in fin di vita e solo l’erba sanjivani era in grado di salvarlo [*]. Così Shri Ram chiese a Shri Hanuman di andare a cercare quest’erba che era sulla montagna Dronagiri. Come una saetta, egli si lanciò verso la montagna, ma quando arrivò là si rese conto di non essere in grado di riconoscerla; siccome non aveva tempo a disposizione, decise di portare l’intera montagna.

Andando sempre più nel sottile, Shri Hanuman è colui che ci da l’intelligenza, ovvero la comprensione. Diciamo che se Shri Ganesha ci da la saggezza, Shri Hanuman ci da la capacità di pensare, ci da la coscienza. Esiste una sottile differenza tra saggezza e coscienza. Quando si è saggi si sa cosa è giusto e cosa è sbagliato. Mentre la forma sottile di Shri Hanuman è “sat-asat-viveka-buddhi”: sat è verità, asat è falsità, viveka significa discriminazione e buddhi intelligenza; quindi Shri Hanuman ci da l’intelligenza per discriminare tra ciò che è verità e ciò che è falsità.
Dice Shri Mataji che questo aspetto è molto importante per gli occidentali, perché devono sempre capire tutto prima di accettarlo.

Quindi, mentre il nostro canale sinistro ci da la capacità di percepire il sottile,  il canale destro ci da la comprensione di quello che percepiamo. Da qui nasce un nuovo concetto che che è quello dell’Intelligenza Emotiva, o Quoziente Spirituale.

Il compito di Shri Hanuman è quello di prendersi cura del canale destro delle persone, quindi se le persone usano troppo il canale destro – per esempio se sono iperattive o pensano troppo – allora lui interverrà per aiutarli a rallentare. Manderà loro dei segnali all’inizio, magari li farà sentire molto pesanti: le mani pesanti, il corpo pesante, ecc. Ma se poi non si correggono, allora il loro lato destro si surriscalderà al punto da portarli ad ammalarsi anche in modo irreversibile: i loro muscoli non funzioneranno più o persino il cervello andrà fuori uso.

Un altro aspetto di Shri Hanuman è che lui non è un asceta, ma al contrario lui ama la vita collettiva, ama la bellezza e il decoro. Non ama i palazzi spogli, ma ama le decorazioni, gli ornamenti, l’arte. Quindi anche l’apprezzamento della bellezza nell’arte viene da Shri Hanuman. È un apprezzamento sottile; spesso e volentieri le persone che sono iperattive, sono così concentrate nelle loro azioni, in quello che devono dire, negli obiettivi da raggiungere, ecc. che non riescono a godersi niente. Camminano in un giardino pieno di fiori bellissimi, e non se ne accorgono nemmeno perché stanno già pensando a quello che devono fare dopo.

Quindi, nelle condizioni ottimali, quando il nostro canale destro è in equilibrio, riusciamo ad essere attivi ed efficienti nella nostra azione senza sentirci stanchi, senza diventare aridi, ma rimanendo sempre gioiosi e allegri. Non sentiamo il peso dell’azione, anzi ne gioiamo, proprio come dei bambini.

Nella nostra cultura, Shri Hanuman è l’Arcangelo Gabriele, in quella greca è Hermes, ovvero egli è il messaggero di Dio. Sono la stessa cosa. Abbiamo già visto che per il lato sinistro Shri Bhairava è l’Arcangelo Michele e che si è incarnato come William Blake. Ora non entreremo nel dettaglio dell’argomento, ma entrambi questi principi hanno più volte preso forma umana per guidarci nella nostra evoluzione.

Abbiamo già visto le tecniche per lavorare sul canale destro e i mantra. Ora aggiungeremo un inno dedicato a Shri Hanuman che si attribuisce al santo Tulsidas. È un inno molto semplice che descrive Shri Hanuman e le se qualità. Cantarlo o semplicemente ascoltarlo può essere d’aiuto per bilanciare il canale destro, o – come diciamo in gergo sahaj – per rinfrescarlo.

Riportiamo la video con i sottotitoli per cantarlo e poi il testo trascritto e la traduzione.

Shri Hanuman Chalisa

Hanuman Chalisa Traduzione
Shri Guru Charan Sarooja-raj Nija manu Mukura Sudhaari
Baranau Rahubhara Bimala Yasha Jo Dayaka Phala Chari
Budhee-Heen Thanu Jannikay Sumirow Pavana Kumara
Bala-Budhee Vidya Dehoo Mohee Harahu Kalesha Vikaara
L’inno Chalisa comincia con un’invocazione del Guru, nella forma di Shri Hanumana. Shri Hanumana eleva i suoi devoti al Suo stesso livello di eccellenza, che è un perpetuo stato di beatitudine. Tulsidas dice : “Mi inchino ai piedi del Guru Divino. La polvere dei Suoi piedi pulirà lo specchio della mia mente”. Ora descriverò la pura gioia di Shri Rama che gli conferisce tutti i quattro nomi: Dharma (virtuosità), Artha (salute), Kama (desiderio) e Moksha (liberazione, salvezza). Rendendomi conto dei limiti della mente, ricordo il Figlio del Dio del Vento. Prego Shri Hanumana di concedermi forza, saggezza e conoscenza e di purificarmi di tutte le mie sofferenze e impurità.
Jai Hanuman gyan gun sagar
Jai Kapis tihun lok ujagar
Jai Shri Hanumana che sei un oceano di conoscenza e virtù che fluiscono dalla conoscenza del Supremo. Jai Shri Hanumana Re delle scimmie che illuminò i tre mondi.
Ram doot atulit bal dhama
Anjaani-putra Pavan sut nama
Messaggero di Shri Rama di forza immisurabile, figlio di Avjani. Tu sei anche chiamato Figlio del Dio del Vento.
Mahabir Bikram Bajrangi
Kumati nivar sumati Ke sangi
Grande e potente guerriero con membra poderose come il Vajra (la mazza di Shri Indra). Tu rimuovi le tendenza del male nella mente e sei amico dei propositi buoni e della saggezza.
Kanchan varan viraj subesa
Kanan Kundal Kunchit Kesha
O Tu, dalla carnagione d’oro, ben vestito, che indossi orecchini, anelli e che hai capelli arruffati.
Hath Vajra Aur Dhuvaje Viraje
Kaandhe moonj janehu sajai
Tu tieni la roccia Vajra e la bandiera nelle Tue mani. Tu indossi il Janeoo di Moonj (il Sacro Filo), che adorna le Tue spalle.
Sankar suvan kesri Nandan
Tej prataap maha jag vandan
Tu sei il Figlio incarnato del Signore Shiva. Tu sei il Figlio di Kesari. O pieno di valore e splendore, Tu sei immensamente venerato dai popoli di tutto il mondo.
Vidyavaan guni ati chatur
Ram kaj karibe ko aatur
Tu sei altamente istruito, virtuoso e sagace. Tu sei sempre ansioso di compiere il lavoro di Shri Rama.
Prabu charitra sunibe-ko rasiya
Ram Lakhan Sita man Basiya
Tu riveli, ascoltando le antiche storie del Signore, la santificazione nel Tuo cuore di Shri Rama, Shri Sita e Shri Laxmana.
Sukshma roop dhari Siyahi dikhava
Vikat roop dhari lank jarava
Tu apparisti a Shri Sita in forma minuscola. Assumendo una forma colossale bruciasti la città di Lanka.
Bhima roop dhari asur sanghare
Ramachandra ke kaj sanvare
Assumendo una forma colossale per distruggere gli Asuras, servisti la causa del Signore Ramchandra.
Laye Sanjivan Lakhan Jiyaye
Shri Raghuvir Harashi ur laye
Tu portasti i Sanjivani che rianimarono Shri Laxmana. Shri Rama allora ti abbracciò pieno di gioia.
Raghupati Kinhi bahut badai
Tum mam priye Bharat-hi-sam bhai
Raghupati pregò Te profondamente. Egli disse: Tu mi sei caro quanto Bharat.
Sahas badan tumharo yash gaave
Asa-kahi Shripati kanth lagaave
Seshnag, il Serpente dalle mille facce, canta inni in Tua preghiera. Il Dio della Lakshmi dice questo stringendoTi al Suo cuore.
Sankadhik Brahmaadi Muneesa
Narad-Sarad sahit Aheesa
Quando profeti come Sanka, persino il Saggio come il Signore Brahma,
il grande eremita Narada stesso, la Dea Saraswati e Ahisha (una di incommensurabili dimensioni).
Yam Kuber Digpaal Jahan te
Kavi kovid kahi sake kahan te
Yama (il Signore della Morte), Kuber (il Signore della salute), i Digpals (i guardiani di tutte le direzioni) poeti e scolari, hanno tutti fallito nel cantare pienamente la Tua Gloria.
Tum upkar Sugreevahin keenha
Ram milaye rajpad deenha
Tu aiutasti Sugriv e lo portasti dal Signore Rama così egli riottenne il suo regno perduto.
Tumharo mantra Vibheeshan maana
Lankeshwar Bhaye Sub jag jana
Vibshan ascoltò il Tuo annuncio e divenne il Re di Lanka. Tutto il mondo lo sa.
Yug sahastra jojan par Bhanu
Leelyo tahi madhur phal janu
Il Sole è 12.000 Yojans lontano. Tu lo scambiasti per un dolce frutto e provasti ad inghiottirlo.
Prabhu mudrika meli mukh mahee
Jaladhi langhi gaye achraj nahee
Nessuna meraviglia che mettendoTi gli anelli di Shri Rama in bocca Tu saltasti il mare.
Durgaam kaj jagath ke jete
Sugam anugraha tumhre tete
20 Con la Tua Grazia tutti i compiti difficili del mondo sono resi facili.
Ram dwaare tum rakhvare
Hoat na agya binu paisare
Tu guardi l’uscio del Signore Rama. Nessuno può entrare nella Sua dimora senza il Tuo permesso e la Tua grazia.
Sub sukh lahae tumhari sar na
Tum rakshak kahu ko dar naa
Tutta la felicità giace nel trovare rifugio ai Tuoi piedi; quando Tu sei il Protettore, perché uno dovrebbe avere paura?
Aapan tej samharo aapai
Teenhon lok hank te kanpai
Solo Tu puoi controllare il grande potere che possiedi. Tutti i tre mondi tremano alla Tua chiamata.
Bhoot pisaach Nikat nahin aavai
Mahavir jab naam sunavae
Gli spiriti del male non osano avvicinarsi a uno che recita il Tuo nome, o Mahavira.
Nase rog harae sab peera
Japat nirantar Hanumant beera
Malattia e dolore sono distrutti dalla ripetizione costante del nome del valoroso Shri Hanumana.
Sankat se Hanuman chudavae
Man Karam Vachan dyan jo lavai
Shri Hanumana libera una persona dalla miseria se Egli medita su di Lui col pensiero, la parola e l’azione.
Sab par Ram tapasvee raja
Tin ke kaj sakal Tum saja
Il Signore Rama è il Signore dell’universo e anche il Signore di Shri Hanumana. Tu porti a compimento tutte le Sue imprese.
Aur manorath jo koi lavai
Sohi amit jeevan phal pavai
Se qualcuno Ti avvicina con qualche desiderio in mente, Tu esaudisci il desiderio. Tu metterai al sicuro per quella persona anche gli illimitati frutti della vita.
Charon Yug partap tumhara
Hai persidh jagat ujiyara
La Tua abbagliante Gloria viaggia in tutti i tempi e in tutte le direzioni. Tutto il mondo conosce il benigno potere di Shri Hanumana.
Sadhu Sant ke tum Rakhware
Asur nikandan Ram dulhare
Tu sei il salvatore e l’angelo guardiano di Santi e Saggi. Tu sei il distruttore degli Asuras, le forze del male.
Ashta-sidhi nav nidhi ke dhata
As-var deen Janki mata
La Divina Madre (Janaki) ti conferì la capacità di essere il dispensatore dei Siddhis (i poteri yogici) e dei nove tipi di salute.
Ram rasayan tumhare pasa
Sada raho Raghupati ke dasa
Tu possiedi l’Elisir Divino del Nome di Shri Rama. Tu sei sempre il servo del Signore Rama.
Tumhare bhajan Ram ko pavai
Janam-janam ke dukh bisraavai
Con gli inni cantati in Tua preghiera si raggiunge l’unione con Shri Rama, la gente è liberata dai dispiaceri di molte vite, ascoltando la Tua Gloria.
Anth-kaal Raghuvir pur jayee
Jahan janam Hari-Bakht Kahayee
Una persona così alla fine entra nella Divina Dimora di Shri Rama (il Piano della Consapevolezza di Dio) dopo la morte. Rinato egli diventa un devoto di Dio.
Aur Devta Chit na dharehi
Hanumanth se hi sarve sukh karehi
I Tuoi devoti non hanno bisogno di ricordare nessun altra Deità. Tutta la felicità è assicurata dal Signore Shri Hanumana.
Sankat kate-mite sab peera
Jo sumirai Hanumat Balbeera
Chi ricorda Shri Hanumana, il coraggioso è liberato da tutte le difficoltà e dolori.
Jai Jai Jai Hanuman Gosahin
Kripa Karahu Gurudev ki nyahin
Jay, Jay, Jay Shri Hanumana, Tu sei il Signore del mio intero Sé. Mi arrendo completamente a Te, Inondami della Tua Grazia come il Guru Divino.
Jo sat bar path kare kohi
Chutehi bandhi maha sukh hohi
Chi recita 100 volte questo Chalisa sarà liberato dalle difficoltà e raggiungerà grande gioia.
Jo yah padhe Hanuman Chalisa
Hoye siddhi sakhi Gaureesa
39 Chi recita il Chalisa in preghiera di Shri Hanumana diventarà un Siddhi Purush, così evidentemente testimone come e non meno di Shri Shiva.
Tulsidas sada hari chera
Keejai Nath Hridaye mein dera
Tulsidas è sempre il servo del Signore e perpetuamente prega: “O Signore, possa Tu, sempre risiedere nel mio cuore”. L’Hanumana Chalisa si chiude con una fervente preghiera:
Pavan Tanay Sankat Harana
Mangala Murati Roop
Ram Lakhana Sita Sahita
Hriday Basahu Soor Bhoop
“O Figlio del Dio del Vento, liberami dalle miserie. Re dei Devas, il più auspichevole delle forme, Ti prego risiedi nel mio cuore con Shri Rama, Shri Sita e Shri Laxmana

[*] Ram e Hanuman sono le pronunce indiane dei, come anche Ganesh. Mentre Hanumana, Ganesha, Rama, ecc. sono le pronunce occidentali. Useremo le varie pronunce intercambiabilmente.



di Silvana Donato

go to the top
go to the top