Il modo di dire le cose

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
10 Luglio 2013 In In evidenza, Racconti

Una mattina, come spesso succedeva, il califfo Harun al-Rashid convocò un indovino e gli raccontò il seguente sogno: ” Ho sognato che i miei denti cadevano l’uno dopo l’altro e alla fine la mia bocca restava senza denti. Cosa ne pensi?”
“Oh! Signore, non è un buon segno. Il sogno significa che i tuoi parenti moriranno prima di te e tu rimarrai solo!” gli disse l’indovino.
Il califfo dapprima si rattristò e poi si infuriò a tal punto che ordinò all’indovino di andare via e di non farsi più vedere.

Quindi convocò un altro indovino e anche a questi raccontò il suo sogno. Questi gli rispose: “Oh! mio signore, è un buon segno. Il sogno prevede che la tua vita sarà lunga e che tu sopravvivrai ai tuoi parenti e vivrai più a lungo di tutti!”.
Il califfo tutto contento disse: “Che bel sogno!”, e diede cento denari all’esperto che lo aveva interpretato così bene.

Più tardi il califfo chiamò il visir e gli ordinò di cercare il primo indovino e di chiedergli scusa per come era stato cacciato dal palazzo. In fondo, il primo gli aveva rivelato la medesima cosa, ma aveva solo sbagliato la maniera di dirla.

********

Anche la verità più scottante si può dire in modo gentile, tale da essere accettata senza disappunto da chi ci ascolta. In lingua indiana si dice:

SATYAM BADE, PRYAM BADE… ITAM BADE

Ovvero, bisogna dire la verità e in questa verità dire qualcosa che sia gradevole allo Spirito della persona che ascolta.

La gentilezza è l’intelligenza del cuore.



di Silvana Donato

Ci sono 3 commenti

  1. aria ha detto:

    e’ vero! mio nonno diceva che la gentilezza e la leggerezza del sorriso che l’accomopagna fa piu’ di un carrarmato….liberiamoci della zavorra ..la verita’ a tutti i costi…o almeno…con la moneta del savoir-faire!

  2. adriana ramazzotti ha detto:

    Una cosa e’ sentirsi dire una verita cruda e vera e una cosa e semtirsi dire la stessa cosa con educazione e con la consapevolezza che l’altro ti stia dicendo qualcosa che possa aiutarti a migliorare.

  3. Gjl ha detto:

    Parole sacrosante, ho sperimentato che ci sono persone che comunicano le cose, anche le più spiacevoli, con gentilezza e queste persone sono persone serene che stanno bene con se stesse, ecco la chiave di tutto, stare bene con se stessi e starai bene con gli altri e anche il tuo modo di comunicare sarà efficace e se serve di aiuto. Namastè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, se sei d’accordo, ti invitiamo a proseguire su questo sito.