Il Principio del Maestro e le sue manifestazioni

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
2 ottobre 2010 In Guru Tattwa

Diagramma Canali EnergeticiCome abbiamo visto parlando del Nabhi chakra, il Principio del Maestro risiede principalmente in esso. Se guardiamo la mappa dei chakra, notiamo che intorno al Nabhi si trova un’area verde. Quest’area viene chiamata Void (vuoto), perché,  prima del risveglio della Kundalini, il canale centrale (Sushumna Nadi) è interrotto proprio in quell’area. Questa interruzione possiamo notarla anche a livello fisico ne sistema nervoso parasmpatico.
Il Void ha un nome sanscrito molto significativo: Bhava sagara, che significa Oceano delle Illusioni. A questo livello, infatti, si manifesta il nostro rapporto con la materia e l’illusione è prodotta dalla materia stessa.
L’illusione nasce naturalmente dal fatto di credere che ciò che vediamo e tocchiamo è la realtà, di credere che la nostra realizzazione a livello materiale sia il fine ultimo; questo mette in moto tutti i meccanismi che creano dentro di noi attaccamento e dipendenza dalla materia. In ogni caso, è anche vero che è importante vivere in armonia con tutto ciò che ci circonda e rispettare alcune semplici regole ci consente di realizzarlo.
Queste semplici regole sono dette “maryadas” e l’insieme delle maryadas prende il nome di dharma.

Shri Adi Guru Dattatreya

Il Principio Primordiale del Maestro viene chiamato in sanscrito Adi Guru, che significa letteralmente “Maestro Primordiale”. In particolare nella tradizione indiana Shri Adi Guru Dattatreya è il signore del Bhava sagara. Si narra che egli sia nato dalla stessa Trimurti (ovvero Brahma, Vishnu e Shiva).
Ricordiamo al lettore che in realtà Brahma, Vishnu, Shiva, Dattatreya e tutti gli archetipi menzionati per i vari chakra non sono altro che i vari aspetti del Divino, cui è stata data una particolare “forma” solo ed esclusivamente per facilitare la nostra comprensione, perché effettivamente la mente umana è troppo limitata per “comprendere” qualcosa di infinito e onnipotente come Dio e necessita di qualcosa di più vicino alla sua dimensione umana.

Manifestazione del Principio del Maestro

Nel corso della storia, il principio primordiale del maestro si è più volte manifestato per aiutare gli esseri umani a mantenersi nel dharma e ad evolvere spiritualmente. Coloro che pienamente incarnano i principi del maestro primordiale sono detti Sat Guru, ovvero Maestri di Verità.
In particolare ci sono state dieci manifestazioni fondamentali dell’Adi Guru (proprio come dieci sono gli aspetti, petali, del Nabhi chakra) di cui accenneremo brevemente la vita e gli insegnamenti.
Di questi Dieci Maestri Primordiali alcuni si sono presentati in veste di profeta (come Abramo, Mosè, Maometto, etc.), altri come dei filosofi (vedi Socrate) e altri ancora chiaramente come Sat Guru (come Guru Nanak e Sai Baba di Shirdi) rivelando le loro piene qualità spirituali; essi sono:

◊ Raja Janaka
◊ Abramo
◊ Mosè
◊ Zaratustra
◊ Confucio
◊ Lao Tse
◊ Socrate
◊ Maometto
◊ Guru Nanak
◊ Sai Baba di Shirdi

A cura di:
Andrea Greco, Claudia Casetti, Ike Brokoph, Silvana Donato



di Silvana Donato

Comments are closed.

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, ti invitiamo a proseguire su questo sito.