Mantra per il Mooladhara chakra

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
12 dicembre 2010 In Mantra, Mooladhara
Shri Ganesha Dipinto

Shri Ganesha Dipinto

Andiamo finalmente a vedere quali sono i mantra base per i vari centri e canali energetici, partendo naturalmente dal primo chakra.
In ognuno di questi centri sottili risiedono dei principi primordiali che abbiamo citato nelle sezioni dei chakra dedicate a simboli e tradizioni, come per esempio nel caso del Mooladhara chakra: Il Mooladhara chakra: simboli e tradizioni.
Gli archetipi primordiali del Mooladhara chakra sono Shri Ganesha e Shri Kartikeya: il primo è riferito al Mooladhara nel suo aspetto centrale e di sinistra, mentre il secondo all’aspetto di destra. Shri Ganesha è il simbolo dell’innocenza e della saggezza in noi e, a livello globale, in tutta la creazione; mentre Shri Kartikeya è l’innocenza in azione. Inseriamo in questa sezione anche il mantra dedicato alla Kundalini, che è Shri Kundalini Mata (Madre Kundalini).
Di solito, nella tradizione indù e anche in Sahaja Yoga, Shri Ganesha è il primo ad essere invocato per richiedere auspichevolezza per le nostre imprese, incluse la semplice meditazione. In altre parole, è come esprimere il desiderio che ogni nostra azione sia svolta in modo puro e innocente, senza che niente di negativo possa disturbarla.

I mantra che verranno suggeriti saranno quindi rivolti all’invocazione dei principi sottili del Mooladhara chakra. Saranno sia in sanscrito che in italiano, per cui il lettore potrà praticare quelli con cui si sente più a proprio agio.
Come abbiamo già detto in un precedente articolo (Mantra in Sahaja Yoga), non è necessario ripetere i mantra ad oltranza. Bastano una o poche volte, l’importante è che siano detti col cuore.
Però a volte si usa ripetere il mantra di Shri Ganesha per quattro volte, perché quattro sono i suoi aspetti fondamentali (petali del chakra).

Per quel che riguarda i mantra in sanscrito, riportiamo la loro trascrizione in caratteri latini, accompagnata con una registrazione della pronuncia. Nella registrazione ci sono due ripetizioni del mantra, così alla prima uno può ascoltare e alla seconda può ripetere insieme.

Il mantra base è molto semplice e assume sempre la stessa forma:

Om Shri … Namo Namaha

che significa “Omaggio a Shri … “, dove Om è la sillaba Omkara. Nel pronunciare Namaha, la “a” finale non si prolunga ad oltranza, ma si ferma dopo averla pronunciata (come nella registrazione); mentre la “h” si pronuncia.

Mantra in sanscrito

Mooladhara sinistro e centrale

Om Shri Ganesh Namo Namaha

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Mooladhara destro

Om Shri Kartikeya Namo Namaha

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Kundalini

Om Shri Kundalini Mata Namo Namaha

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Affermazioni in italiano

Mooladhara sinistro e centrale

  • Shri Ganesha (oppure Madre (riferendosi alla propria Madre interiore che è la Kundalini)), per favore, rendimi completamente innocente e saggio.
  • In verità, io sono puro e innocente.

Mooladhara destro

  • Shri Kartikeya, (oppure Madre), per favore, rendi le mie azioni assolutamente pure.
  • In verità, Tu proteggi ogni mia azione da ogni impurità.

Kundalini

  • Shri Kundalini (oppure Madre), per favore,  donami lo yoga.
  • Shri Kundalini, per favore, aiutami a conoscere il mio vero Sé.
Uluru o Ayers Rock, Australiana

Uluru o Ayers Rock, Australia – Swayambu di Shri Ganesha

Shri Ganesha Atharva Shirsha – adattamento poetico

Nella tradizione indiana esistono parecchie invocazioni in lingua sanscrita (e non) che possono essere usate per risvegliare i principi dei nostri chakra. Una di queste, che viene comunemente usata in Sahaja Yoga, è il Ganesha Atharva Shirsha. Essa è dedicata a Shri Ganesha, che, ripetiamo, è l’essenza di purezza e innocenza di noi stessi e di tutta la creazione. Questo principio è alla base di tutti i principi e permea tutto l’universo. Se questo principio non è risvegliato e/o protetto in noi, è difficile poter risvegliare e stabilizzare gli altri principi.
Vedremo la sua forma originale completa in seguito; per il momento riportiamo un estratto della suo adattamento poetico in lingua italiana. Potrete recitarlo come mantra durante la meditazione.

Fa che le nostre orecchie odano ciò che è vero,
fa che i nostri occhi vedano ciò è puro,
fa che i nostri esseri lodino ciò che è divino,
e fa che coloro che mi ascoltano, odano non la mia voce
ma la saggezza di Dio.
Fa che noi adoriamo con lo stesso canto, la stessa intensità
e la stessa conoscenza;
e fa che la nostra meditazione si illumini e si arricchisca.
Fa che tra noi ci sia compassione e pace.

Aum Shri Ganesha

Sei Tu ad essere il principio di tutti i principi.
Sei Tu a compiere tutte le azioni che sono state compiute,
che si stanno compiendo e che si compiranno.
Sei Tu che sostieni tutte le cose che sono sostenute.
Sei Tu che proteggi tutte le cose che sono protette.
Sei Tu che sei il completo, onni-pervadente Spirito,
l’energia divina di Dio.

Pensa chiaramente cervello, dì solo la Verità

Fa che la Tua presenza, risvegliata in noi dalla Kundalini, parli.
Fa che la Tua presenza, risvegliata in noi dalla Kundalini, ascolti.
Fa che la Tua presenza, risvegliata in noi dalla Kundalini, benedica.
Fa che la Tua presenza, risvegliata in noi dalla Kundalini, protegga.
Fa che la Tua presenza, risvegliata dalla Kundalini in noi, Tuoi discepoli, sia il discepolo.

Tu sei l’essenza di tutte le sacre scritture,
e Tu sei l’energia che permette di comprendere le sacre scritture.
Tu sei la divina combinazione di completa verità,
completa felicità e completa energia; e Tu sei oltre.
Tu sei tutta la conoscenza,
e Tu sei l’uso per il quale la conoscenza è posta.

Tu esisti fino alla fine di tutte le cose,
e dopo la fine di tutte le cose Tu sei.
Tu crei la fine di tutte le cose,
e dopo la fine di tutte le cose, Tu rimani indifferente.

Tu sei la terra, Tu sei l’acqua, Tu sei il fuoco,
Tu sei l’aria, e Tu sei lo spazio sopra l’aria.
Tu sei le guna* e Tu sei oltre le guna.
Tu sei il corpo e sei oltre il corpo.
Tu sei l’essenza del tempo e sei oltre il tempo.
Tu e solo Tu esiste nel Mooladhara chakra.
Tu sei lo Spirito e sei oltre lo Spirito;
e coloro che desiderano unirsi a Dio meditano su di Te.

*gunas = nadi = canali energetici



di Silvana Donato

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, se sei d’accordo, ti invitiamo a proseguire su questo sito.