Sloka per Agnya e Sahasrara

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
19 luglio 2012 In Mantra

Di seguito vi proponiamo due sloka, uno per l’Agnya chakra dedicato a Shri Vishnu (Shri Vishnu è il principio del Nabhi, come qualcuno avrà pensato, ma nell’Agnya diventa Mahavishnu e la sua manifestazione terrena è in Gesù Cristo); l’ultimo sloka è dedicato alla dea del Sahasrara Shri Gauri Narayani.

Agnya chakra: Mangalam Bhagawam

Mangalam Bhagawam Vishnu Mangalam Garuda Dhvajaha
Mangalam Pundari Kaksho Mangalaya Tanam Harihi

Trad: Il Signore Vishnu è auspichevole. Auspichevole è colui che ha Garuda (uomo-aquila) come suo veicolo. Auspichevole è colui che ha gli occhi come il fiore di loto. Hari (Vishnu) è colui che supporta l’auspichevolezza.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica l’esercizio

Sahasrara chakra: Sarva Mangala Mangalye

Sarva Mangala Mangalye Shive Sarvartha Sadhike
Sharanya Tryambake Gauri Narayani Namostute
Brahmarupe Sadanande Paramananda Swarupini
Riddhi Siddhi Prade Devi Narayani Namostute
Sharanagata Dinartha Paritrana Parayane
Sarvasyarti Hare Devi Narayani Namostute

Rag. Bhairavi. Trad: Salute a Te O Gauri Narayani, che sei l’auspichevolezza di tutto ciò che è auspichevole; colei che è sacra; tu realizzi tutto ciò che è desiderato; colei a cui si fa ricorso e che è Triambaka (tre occhi). Salute a Te O Gauri Narayani, la dea che è Brahma stesso, la beatitudine eterna, la più alta beatitudine incarnata e colei che ci da abbondanza e successo. Salute a Te O Gauri Narayani, colei che è sempre pronta a proteggere coloro che la supplicano, i più miseri e colei che rimuove le pene di tutti. (Queste parole non vi ricordano qualcosa?)

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica l’esercizio



di Silvana Donato

go to the top
go to the top