Intervista di Romano Battaglia a Shri Mataji Nirmala Devi al Caffé della Versiliana

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
24 febbraio 2012 In Discorsi, Interviste

Romano Battaglia: Bene, cominciamo allora, la Grande Madre comincerà a parlare e spiegare come si può giungere alla realizzazione del Sé. Prego.

Shri Mataji (a Romano Battaglia): È stato molto gentile da parte tua invitarmi a questo incontro.

Shri Mataji intevista con Romano Battaglia alla VersilianaLui mi ha chiesto di spiegarvi come potete raggiungere lo stato di realizzazione del Sé. È una cosa molto importante da capire, perché fino ad ora abbiamo vissuto solo con la consapevolezza umana. La consapevolezza umana non è però sufficiente per poter condurre una vita molto felice, specialmente a livello collettivo. Dobbiamo però sapere che il nostro Creatore è una personalità molto grande, molto comprensiva, è una personalità Divina; ed Egli ha predisposto dentro di noi tutto il necessario per ottenere la nostra realizzazione del Sé.

La realizzazione del Sé è la connessione con l’energia onnipervadente dell’Amore Divino. A questo scopo, dentro di noi, nell’osso triangolare chiamato sacro, è situata un’energia. Tutti gli esseri umani hanno questa energia nell’osso sacro. Sacrum significa sacro, ed anche i greci sapevano che si trattava di un osso sacro; per questo lo chiamarono sacrum. Quindi è già tutto lì. (L’osso sacro) contiene questa energia che è avvolta in tre spire e mezzo. Tutti voi la possedete. L’unico problema è come risvegliarla, in modo da connettervi all’Energia Divina.

Ora, in ciascuno di noi si trova qualche piccolo problema. Noi abbiamo sei centri che devono essere attraversati. Questi centri sono responsabili del nostro essere fisico, emozionale, intellettuale e spirituale. Questa energia deve attraversarli, ed è proprio questo il problema. Per farlo, essa deve essere risvegliata, e la cosa è molto, molto semplice. Infatti, essa desidera essere risvegliata. Si risveglia da sola, ma vi occorre un supporto per questo. Dovete arrivare a qualcuno che sia già un’anima realizzata, e possa così risvegliare la vostra energia. È tutto. Poi, quando sale, essa attraversa i sei centri fuoriuscendo poi dall’area dell’osso della fontanella. A questo punto sentite una brezza fresca fuoriuscire dal vostro osso della fontanella. E, dopo aver fatto l’esperienza, la sentite manifestarsi anche sulle vostre mani, sulla punta delle dita: la brezza fresca è sulla punta delle vostre dita.

Tutte queste cinque dita, oltre a questo punto (indica la base del palmo) e quest’altro punto (indica il centro del palmo) corrispondono ai sette centri. Quando fate questa esperienza, potete sentire la brezza fresca dello Spirito Santo anche sulla punta delle dita. Questo è il vero battesimo, l’avvenimento reale. Non è una sorta di rituale, bensì si tratta di una realtà evolutiva. E compie meraviglie. Può curare la vostra salute, può donarvi la pace della mente, può darvi una completa tranquillità. Inoltre, siete in grado di percepire i vostri problemi ed anche di superarli. Potete anche risolvere i problemi degli altri. Abbandonate tutte le cattive (abitudini), direi, tutte le cattive abitudini, i comportamenti negativi che danneggiano la vostra salute. Ad esempio, la tossicodipendenza semplicemente si dilegua. Diventate personalità molto libere, colme di gioia. E vi stupite di conoscere voi stessi. Conoscete voi stessi e vi rendete conto di essere individui più elevati.

(A Romano) Qual è la prossima domanda?

(Romano Battaglia chiede a Shri Mataji di dare la realizzazione ai presenti).

Shri Mataji: Fare l’esperienza! (Ride) Così presto! Va bene.

Romano Battaglia: Ho chiesto alla Madre se può fare un’esperienza qui, di fronte a voi.

Shri Mataji: Prima di iniziare, vi chiederei di non fumare [1], perché dovete porre l’attenzione su ciò che fate, è meglio. Dovete solo rivolgere entrambe le mani verso di me, in questo modo, tutto qui. E dovete togliervi le scarpe, sarebbe meglio, perché la Madre Terra assorbe i vostri problemi. Bene. Adesso, per favore, mettete entrambe le mani verso di me, in questo modo. Potete chiudere gli occhi. Per favore, chiudete gli occhi.

Ora, con la mano sinistra, provate a sentire se una brezza fresca o calda fuoriesce dall’area dell’osso della fontanella, che era morbido quando eravate piccoli. Se è calda, vuol dire che non avete perdonato. Dovete perdonare tutti. Un po’ più in alto, un po’ più in alto. Sia che perdoniate oppure no, voi non fate nulla. Ma se non perdonate, fate il gioco della negatività. Perciò dite: “Io perdono tutti”. Non pensate a qualcuno in particolare, ditelo e basta.

Adesso, per favore, mettete la mano sinistra verso di me in questo modo, e la mano destra sopra la fontanella. Ora rivolgete di nuovo la mano destra verso di me, e la mano sinistra sopra la fontanella.

Bene, l’hanno ricevuta.

Tutti coloro che hanno sentito…Bello!

Ma dovreste perdonare! Per favore, perdonate tutti. Adesso, per favore, rivolgete entrambe le mani verso di me. Ora, tutti coloro che hanno sentito una brezza fresca o calda su entrambe le mani o su una mano, alzino entrambe le mani.

(Ride) Tutti! Che Dio vi benedica.

(Riferito a una signora seduta in prima fila) Questa signora non ha fatto nulla! Come può sentire? Questa signora con il vestito rosa. È l’unica persona che non ha sentito.

D’accordo. Chi altro non ha sentito? Bene. Ci occuperemo di voi. Pochissimi. Lei fumava, ecco il motivo. Signora, lei prima fumava? Si è creato un blocco qui (tocca la gola). Va bene, lo metteremo a posto, lo risolveremo. Quattro o cinque.

(Inizia la sessione di domande e risposte)

Romano Battaglia: Quale beneficio può portare all’umanità la realizzazione del Sé?

Shri Mataji: Quale beneficio? Bene. Il beneficio che apporta. Per prima cosa – ci sono moltissime cose, ma ve ne dirò soltanto alcune. (A Guido) Dì loro che vi sono molti benefici.

Per prima cosa vi rende pacifici. Poi, vi dà la conoscenza di voi stessi. Vi mostra ciò che c’è di sbagliato in voi. Dovete solo imparare a correggervi e funzionerà. Allora abbandonate tutte le cattive abitudini in pochissimo tempo. Se avete delle malattie, possono essere curate. Le relazioni in famiglia e nella collettività si trasformano completamente, e diventate persone molto dolci e belle. Ci sono tanti problemi in questo mondo, ma essi vengono risolti perché diventiamo tutti degli esseri globali. Non vi sono più conflitti né lotte, niente. Vi mantiene giovani, felici e collettivi. Diventate – come dire – persone non aggressive, cosicché tutti i problemi causati dalle lotte, dalle guerre, hanno fine. Noi dobbiamo trasformare questo mondo. E possiamo farlo soltanto cambiando gli esseri umani, trasformandoli. Adesso anche voi dovete crescere in questo, è molto importante. A quel punto diventate voi stessi dei maestri. In Italia abbiamo molti maestri. C’è qualcos’altro che volete che vi spieghi?

Una donna del pubblico: Lei ha parlato dello Spirito Santo, ma per me che sono cattolica è un problema, perché mi ci sono voluti molti, molti anni per capire. Che cosa pensa dello Spirito Santo?

Shri Mataji. Lo Spirito Santo si trova ovunque. È ovunque. È l’energia del desiderio di Dio, e si trova ovunque.

Un uomo del pubblico: Perché è stato scelto l’osso sacro come punto di partenza di attivazione della Kundalini, diciamo dell’energia vitale?

Shri Mataji: L’osso sacro è un osso molto ben protetto, molto ben custodito. Ed anche per quanto riguarda il desiderio (di risvegliare la Kundalini in esso contenuta, ndt), esso deve essere realizzato in un modo che sia conforme al protocollo del Divino. È una domanda molto dolce.

Stesso ricercatore: In effetti c’è una corrispondenza fra le linee di energia ed il sistema sottile di cui parla la Venerabile Grande Madre, e i due meridiani centrali della dottrina taoista cinese. Ed in effetti è l’attivazione di questi meridiani che porta a questo principio di benessere.

Shri Mataji: È vero. Vede, abbiamo il sistema nervoso simpatico ed il sistema nervoso parasimpatico. Quando i due sistemi simpatici si incontrano, formano il parasimpatico. E sul parasimpatico sono posti tutti i chakra, i centri.

(La Kundalini) passa attraverso questi centri, connettendoli completamente tutti e sei con l’Energia Divina. È una cosa sottile. Un momento, che cosa dice lei?

Un altro uomo: Com’è possibile in questo nostro tempo, cosiddetta “New Age”, distinguere i veri dai falsi profeti, i maestri spirituali dai ciarlatani? Quest’epoca piena di mercanzia dell’occulto, di falsi esoteristi, di falsi guru – come possiamo scegliere, e capire se una persona è un vero maestro spirituale o un ciarlatano, un truffatore? Grazie.

Shri Mataji: Adesso è molto facile: infatti, se si tratta di un falso guru, sulla punta delle dita potete sentire calore, qualche volta quella persona potrà causarvi delle vesciche. Se invece si tratta di un vero guru, se è una persona positiva, potete sentire la brezza fresca nelle mani. Come Romano (Shri Mataji ride).

Romano Battaglia: Grazie. Io ho un amico apicoltore che mi racconta che, quando porta le persone a visitare gli alveari, alcune persone li visitano e non accade nulla; altre persone, con vibrazioni negative, vengono assalite dalle api. Pensate, questi piccoli esseri che capiscono già molto.

Shri Mataji: È vero. Anche i serpenti capiscono, tutti (gli animali, ndt) capiscono. Ma voi dovete crescere, dobbiamo crescere in questo, dovete diventare come questi alberi (indica gli alberi intorno).

Che cosa sta dicendo lei?

Un’altra donna del pubblico: Mi ha colpito molto che Lei abbia chiesto di non fumare. Questo mi ha aperto completamente verso di Lei. Io ho fatto tutta l’esperienza ma non ho sentito né caldo né freddo. Poi ho visto che quasi tutti hanno chiesto perdono per aver fumato, per aver fatto tanto male, perché ci sono altre persone che soffrono per il fumo altrui. Poi ho visto le persone alzare le mani, e dovevano essere trasformate; ma poi hanno ripreso a fumare davanti a me. Voglio capire perché questa cosa così semplice e così importante non passa per la vita di tutti i giorni. Chi fuma non può assolutamente realizzare se stesso, non può entrare dentro di sé, capire la vita degli altri, perché si pensa solo alla propria vita. Mi sono commossa quando, venendo qui, qualcuno mi ha visto in difficoltà e mi ha ceduto il posto; ma non ho sentito la brezza. Quindi ci sono persone più buone e più aperte di me, ma si sono rimesse a fumare; io devo allontanarmi perché soffoco. Grazie tante.

Shri Mataji: Non ho detto di non fumare. Ho detto che si smette di fumare. Quando (questa esperienza) ha luogo, si smette. E poi ho detto che dovete crescere. Se crescete in questo, allora non fumate più.

Romano Battaglia: Lei è andata a parlare a medici e scienziati russi, a scienziati e medici americani, un po’ in tutto il mondo, in Inghilterra… Che cosa pensano gli scienziati del Suo metodo?

Shri Mataji: Oh, la loro opinione è molto positiva. Ho detto loro che dobbiamo capire l’aspetto sottile del nostro essere. Loro ne sono stati molto contenti e volevano introdurre Sahaja Yoga nel NHS (National Health Service), il Servizio Sanitario Nazionale. Vi stupirete di sapere che gli americani siano sensibili al talento. Molti di loro mi hanno accordato onorificenze, e molti sindaci sono venuti ai miei programmi mostrandomi un grande rispetto. Lì (in America) ci sono stati tutti i falsi guru, ma gli americani non hanno mai dato loro molta importanza, ad eccezione della gente stupida che ci è andata. Hanno persino messo il mio lavoro agli atti del Congresso. Ed anche la…non so…(Guido: “L’Università di Berkeley”)

Tutte le università, molte università mi hanno conferito riconoscimenti speciali. Credo che abbiano una sensibilità particolare per il talento. Se c’è un bravo giocatore di tennis, se lo accaparreranno. Se c’è un (bravo) musicista, lo scopriranno. Anche il signor Bush vuole incontrarmi. Ho scritto un libro che si intitola Meta Modern Era (=Oltre l’era moderna), che lui ha letto; e mi scrive anche che vuole avere qualcosa da me.

È sorprendente, perché la loro democrazia esiste soltanto da duecento anni; ma direi che sono dotati di una capacità di comprensione molto profonda. La loro istruzione è di ottimo livello. E per questo, credo, sono aperti a capire tutto quel che c’è di buono. Credo che i loro problemi non siano molto difficili (da risolvere) perché non sono affatto fanatici. Sono molto ben istruiti e sanno molto di qualsiasi cosa.

(Guarda il pubblico) C’è una ragazza, una sahaja yogini, che sta parlando in continuazione.

Un altro ricercatore del pubblico: Vorrei chiedere un cenno sulla tecnica per far salire questa Kundalini. Capisco che è la meditazione; ma poiché vi sono meditazioni con visualizzazioni, meditazioni con i mantra, vorrei sapere come si realizza questa ascesa. Grazie.

Shri Mataji: Abbiamo dispense e libri, ma mi dispiace, signore, in questo momento non c’è molto tempo per spiegare. Però qui abbiamo un centro.

Cosa c’è? Cos’ è successo?

(Una giovane sahaja yogini, emozionata, sale sul palco e consegna a Shri Mataji un biglietto. Madre si rivolge a Guido che Le spiega che la ragazza è emozionata, Shri Mataji ride. Lei chiede: “Italiana?” La ragazza risponde: “Sono di Passo Corese”. Guido riporta a Shri Mataji: “Da vicino Roma”. Shri Mataji ride e dice: “Bene”, e bacia la ragazza).

Romano Battaglia: Accade molte volte che le persone piangano venendo a salutare la Grande Madre. È l’emozione di cui parlavo prima, quando, a Milano, Lei mi mise la mano sulla fronte. Ed io, che non piango mai, cominciai a piangere per un’ora. C’è qualcosa che veramente si risveglia, qualcosa che è più forte delle cose semplici della vita. Una curiosità: quale potere ha la Grande Madre sul tempo? Perché sono già tre volte che, quando viene, le previsioni sono di grandi piogge, poi non piove.

Shri Mataji: (ride) .È il potere dell’amore e della compassione che tocca il vostro cuore, nient’altro.

Romano Battaglia: Quindi è evidente che, quando piove molto, di compassione ce n’è poca in giro, eh! (Risate, Shri Mataji ride). Una domanda di grande serietà. Che poteri ha la Grande Madre di fronte ad un malato grave?

Shri Mataji: Con l’amore, vedete, si può fare qualsiasi cosa. Deve essere un amore puro, e allora funziona.

Vieni avanti!

(Un bambino sale sul palco a baciare Shri Mataji).

Romano Battaglia: Adesso non venite tutti a baciare Madre, se no diventa un problema di grande importanza (Risate, Shri Mataji ride).

Shri Mataji: A proposito di te, Romano. Quando sono andata la prima volta da Romano, nel suo ufficio[2], lui mi ha detto: “Per prima cosa mi dia la realizzazione del Sé”. Gli ho risposto: “Va bene. Porta dell’acqua”. Ho messo la mano nell’acqua e poi gli ho detto: ”Adesso bevila”. Lui ha risposto: “Madre, sa di vino!”. Gli ho detto: “Questo è ciò che ha fatto Cristo. Non è vino, è come succo d’uva”. Non si può fare il vino così, spontaneamente. Il vino deve decomporsi, decomporsi, decomporsi. E più è putrefatto, più viene considerato eccellente e di valore.

Perciò, è un avvenimento del tutto spontaneo. Anche quando (Gesù) si recò alle nozze (di Cana, ndt) fu un fatto spontaneo! Non era alcool, era succo d’uva. Eppure, vedete, non so perché tutti credano che Egli creò dell’alcool. Come poteva produrre alcool, se questo agisce contro la vostra consapevolezza? Questa è una concezione molto sbagliata di Cristo.

Domanda: Chi è per Lei Cristo? Un profeta? Il figlio di Dio? Un uomo giusto?

Shri Mataji: Egli è Dio, è il figlio di Dio. Non c’è dubbio. (Applausi)

Una donna del pubblico: Desidereremmo conoscere la sua opinione sul Reiki, e se può per favore spiegarci in quali aspetti si somigliano o si differenziano Sahaja Yoga ed il Reiki.

Shri Mataji: Non va bene. Non funziona.

Il ricercatore che aveva posto la domanda sui meridiani del Tao cinese: Relativamente all’energia che si sprigiona dalle mani, l’esperimento che ha fatto Lei a me è riuscito benissimo, ho percepito esattamente quello che Lei aveva detto che avremmo percepito. Io ho già esperienze da tantissimi anni di questo tipo, non nella dottrina che Lei professa, ma in dottrine similari. La domanda è: Lei ha parlato della manifestazione esterna dell’energia come una sorta di alito di vento fresco. Mentre noi conosciamo altre attività energetiche che si sprigionano dalle mani di persone buone, non perverse – quindi noi pensiamo che siano energie positive, non negative – però si tratta di calore. È questo il punto allora.

Shri Mataji: Signore, in quel caso qualcosa non va. Se qualcuno emana vibrazioni calde, allora c’è qualcosa che non va in lui. Potrebbe soffrire di disturbi al fegato. Noi abbiamo due canali, ed il sistema nervoso simpatico del lato destro viene utilizzato per lavorare, per pensare e così via; e se si surriscalda, si può sentire calore.

La stessa persona: Quello che è il sistema Yang estremorientale, quindi è iperattivo… Per capire: ci sarebbe quindi una prevalenza di azione Yin, della parte femminile, tenue, del sistema sottile dell’energia?

Guido: No, è la prevalenza del centro, quindi un assoluto equilibrio fra destro e sinistro.

La stessa persona: Grazie.

Shri Mataji: Vede, in Sahaja Yoga, il Tao diventa molto chiaro. Lo capirà. Il Tao non è molto chiaro, poiché non sanno come raggiungere quello stato. Signore, se ha un po’ di tempo, perché non viene a Cabella? Le spiegherò tutto.

La stessa persona: La ringrazio, sono molto onorato.

(Romano Battaglia fa portare tre mazzi di fiori da parte sua e degli organizzatori).

Shri Mataji: Grazie, grazie, grazie.

Romano Battaglia: Un ultimo messaggio da dare a questo pubblico.

Shri Mataji: Vorrei anche aggiungere che, se qualcuno è affetto da morbo di Alzheimer, sentirete sulla mano destra un fortissimo calore provenire da quella persona. Se invece qualcuno è malato di cancro, allora sentirete il calore sulla mano sinistra. Potete diventare degli esperti. E, finché non otterrete la vostra realizzazione, non conoscerete il vostro vero valore. Ecco perché tutti hanno detto: ”Conosci te stesso”.

Molte grazie.

Intervista di Romano Battaglia a Shri Mataji Nirmala Devi al “Caffè della Versiliana”, tenutasi in Versilia il 31 Agosto 2001.


[1] il posto è un Caffé all’aperto

[2]Alla RAI di Milano.



di Shri Mataji Nirmala Devi

Comments are closed.

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, se sei d’accordo, ti invitiamo a proseguire su questo sito.