Ashtavakra Gita

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
20 agosto 2010 In Ashtavakra Gita, Testi antichi

Capitolo XII ~ Dimorare nello Spirito

  1. Raja Janaka disse:
    Sviluppando prima indifferenza verso le azioni eseguite dal mio corpo, poi verso l’eccessivo parlare e infine verso il pensiero stesso, sono giunto alla pace.
  2. Distolta la mia attenzione dalla percezione dei suoni e delle sensazioni prodotte dagli altri sensi, e avendola diretta verso le profondità del mio cuore e del mio cervello, cosicché il mio Sé risulti libero dall’ansietà dei pensieri, sono giunto alla pace.
  3. Tutte le pratiche di meditazione e le loro regole sono necessarie per sforzarsi di ottenere il silenzio mentale, ma avendole superate, perché sono permanentemente nello stato di meditazione su Dio, sono giunto alla pace.
  4. Libero dall’amore e dal rigetto dell’amore, libero dai piaceri e dal rigetto dei piaceri, ora dimoro nell’onorato Brahma. Così sono giunto alla pace.
  5. Ho realizzato che accettare o non accettare le quattro fasi della vita e una vita senza esse, la concentrazione e la coscienza, non sono altro che distrazioni. Così sono giunto alla pace.
  6. L’azione come pure la rinuncia all’azione sorgono entrambi dall’ignoranza.
    Riconoscendo questa Verità sono stabilizzato nella conoscenza interiore e così sono in pace.
  7. Persino pensare all’impensabile inevitabilmente provoca un pensiero.
    Io rinuncio anche a quel pensiero e così sono in pace.
  8. Beato è chi raggiunge questo obiettivo con fatica. Beato è chi è così per natura.

quattro fasi: secondo Raja Janaka, la vita è suddivisa nelle quattro fasi: da studente, di famiglia, di meditazione, di consapevolezza.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21



di Silvana Donato

Comments are closed.

go to the top
go to the top