Ashtavakra Gita

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
20 agosto 2010 In Ashtavakra Gita, Testi antichi

Capitolo IV ~ Glorificazione della Realizzazione del Sé

  1. Raja Janaka disse:
    Certamente chi conosce il Sé, sebbene partecipi al gioco della vita, si distingue assolutamente da coloro che sono oppressi dal fardello del samsara.
  2. Veramente lo yogi non sente euforia, pur ritrovandosi ad un così elevato livello spirituale cui sconsolatamente aspirano persino tutti gli déi fino ad Indra.
  3. Sicuramente chi conosce Ciò non è toccato da vizio o virtù, proprio come lo spazio non è toccato dal fumo, benché lo sembri.
  4. Chi può impedire alla grande anima, che conosce tutto l’universo come il proprio Sé, di vivere la vita come viene?
  5. Delle quattro specie di esseri, da Brahma al filo d’erba, solo il saggio può rinunciare all’avversione e al desiderio.
  6. Raro è l’uomo che sia in grado di conoscere il proprio Sé come unico, nonduale Signore del mondo.
    Chi lo sa, non conosce la paura.

samsara: è il ciclo della nostra esistenza come essere umani: nascita, vita, morte, rinascita (vedi questo articolo).
Indra: il capo degli déi dell’Olimpo indù.
quattro specie di esseri: i mammiferi, coloro che nascono da uovo, coloro che nascono dal vapore caldo, coloro che nascono da seme; tutti questi sono generati da Brahma, ovvero Dio.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21



di Silvana Donato

Comments are closed.

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, ti invitiamo a proseguire su questo sito.