Ashtavakra Gita

Se è la tua prima volta su questo sito, prendi prima la tua Realizzazione del Sè
20 agosto 2010 In Ashtavakra Gita, Testi antichi

Capitolo V ~ Quattro vie per la dissoluzione dei pensieri

  1. Ashtavakra disse:
    Tu non sei legato a niente.
    A cosa dovrebbe rinunciare un essere puro come te?
    Demolendo la connessione con i desideri, puoi sicuramente raggiungere lo stato di silenzio mentale.
  2. L’universo deriva da te come la schiuma dal mare.
    Conosci il tuo Sé come Uno e accedi alla pace della consapevolezza senza pensieri.
  3. Una corda può essere scambiata per un serpente, ma evidentemente non lo è.
    Allo stesso modo l’universo si manifesta davanti ai tuoi occhi e sembra reale in te, ma certamente non è Te, perché è solo un’immaginazione.
    In questo modo sicuramente otterrai lo stato di consapevolezza senza pensieri.
  4. Tu sei perfetto, immutabile, in miseria e felicità, speranza e disperazione, vita e morte.
    In questo modo sicuramente otterrai lo stato di consapevolezza senza pensieri.

consapevolezza senza pensieri: traduzione di “laya”; laya significa dissoluzione e indica l’ultimo stadio nel ciclo di creazione, preservamento e distruzione dell’universo; in questo caso si riferisce al processo in quattro fasi di estinzione dell’ignoranza, ovvero dei pensieri illusori, e quindi corrisponde ad uno stato di “silenzio mentale” o “consapevolezza senza pensieri”.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21



di Silvana Donato

Comments are closed.

go to the top
go to the top

Caro Utente, in nome del nuovo GDPR, ti informiamo che questo sito NON tratta o vende i tuoi dati personali.
Sappi che alcuni blocchi funzionali del sito salvano delle informazioni sul tuo browser, utili per il loro funzionamento.
Noto tutto ciò, se sei d’accordo, ti invitiamo a proseguire su questo sito.